Set 13 18

Nuove tecnologie per le piccole imprese

tech
Nuove tecnologie per le piccole imprese

Nuove tecnologie per le piccole imprese, ti spiegheranno di seguito come funziona questa nuova tecnologia.

L’estate è un periodo lento dell’anno per la maggior parte delle aziende, con molti
clienti e clienti che si godono i giorni più lunghi e le lunghe vacanze.

Questo rende l’estate il momento perfetto per implementare la nuova tecnologia. Con la
tua azienda e i tuoi dipendenti meno stressati dalle scadenze e dalle richieste dei
clienti, puoi finalmente affrontare alcuni di questi progetti tecnologici o
aggiornamenti che vengono messi sul bruciatore posteriore.

Rafforza la tua tecnologia prima di terminare questa stagione con queste iniziative
tecnologiche

5 Nuove tecnologie per le piccole imprese

1-Sicurezza digitale

Grandi affari e alto profilo non sono gli unici attaccati dai cyber criminali. Secondo
Verizon’s 2018 Data Breach Investigations Report, le piccole imprese rappresentano il
58% delle vittime di violazioni dei dati.

Secondo il rapporto, la maggior parte delle violazioni (73%) provenivano da minacce
esterne, mentre il 50% proveniva da gruppi criminali organizzati e il 12% includeva
attori o attori nazionali associati allo stato.

Per proteggere la tua azienda da attacchi informatici costosi e dannosi, è importante
implementare una migliore sicurezza digitale. Ad esempio, se non si dispone di un team
IT, prendere in considerazione l’idea di ottenere consulenti in grado di attenuare le
minacce e monitorarle regolarmente.

Usa i mesi estivi per educare anche i tuoi dipendenti. Potresti anche voler iniziare
una serie di cyber-security condividendo un nuovo tipo di sicurezza digitale che i
dipendenti devono imparare e poi seguire ogni settimana.

2-Sito web responsivo per i dispositivi mobili (il più importante  Nuove tecnologie per le piccole imprese)

Sempre più consumatori hanno accesso alle informazioni e agli acquisti di beni tramite
il proprio dispositivo mobile. Secondo le stime di eMarketer, le vendite al dettaglio
di smartphone negli Stati Uniti sono cresciute di oltre il 50% nel 2017, per un totale
di $ 102,14 miliardi.

Per competere con successo, è importante che i proprietari di piccole imprese abbiano
un sito mobile reattivo. Ciò rende più facile per i clienti trovare e acquistare i tuoi
prodotti o servizi, o semplicemente leggere su ciò che hai da offrire – che è,
ovviamente, un passo nel processo di acquisto.

Per fare ciò, inizia con il tuo team di sviluppo. Il tuo sito web è già reattivo /
reattivo? In tal caso, vai online e testalo con un numero di browser mobili. Cosa c’è
che non va? Cosa non funziona correttamente?

Ancora meglio: fai ciò che fanno le grandi aziende tecnologiche. In questo caso, ciò
significa che i dipendenti cercano solo la tua app o il tuo sito tramite il tuo
telefono per un’intera settimana. Sarai sicuro di trovare una lunga lista di problemi
da affrontare.

3-Una migliore formazione per i tuoi tecnici

La formazione dei dipendenti è disponibile per tutti i dipendenti, ma soprattutto per
coloro che sono i ruoli incentrati sulla tecnologia come il team degli sviluppatori.
Con la tecnologia che cambia con l’aumentare della velocità della luce e le attività
quotidiane, è importante rimanere aggiornati.

Usa le loro risposte, oltre alle preferenze della leadership tecnologica, per iniziare
a cercare uno strumento migliore per implementare la formazione che hanno richiesto.
Cerca piattaforme che consentano tutorial personalizzati, implementazione dedicata e
supporto continuo per lo sviluppo e la gamification. Tutte queste funzionalità lo
rendono più prezioso per i tuoi dipendenti e più facile da gestire dalla tua parte.

4-Mezzi di cooperazione

Con così tante aziende che scelgono di assumere dipendenti remoti, è necessario
implementare migliori strumenti di cooperazione e comunicazione. Questo è l’unico modo
per i team di lavorare insieme senza essere nello stesso ufficio e, fortunatamente, la
tecnologia lo rende facile.

È probabile che vi sia un numero di necessità di cooperazione e comunicazione tra i
diversi dipendenti. Prendi in considerazione una varietà di strumenti per alleviare
queste difficoltà:

Gestione dei progetti / gestione dei progetti: Asana
Comunicazione del team / Comunicazione di squadra: Hub
Organizzazione di compiti e ruoli / Organizzazione dei compiti: Trello
Conferencing: High Five

5-chatbots

I chatbot sono programmi per computer che utilizzano l’intelligenza artificiale per
chattare con clienti o visitatori di Internet. Stanno diventando sempre più popolari
nella comunità delle piccole imprese perché possono aiutarti a risparmiare tempo e
denaro.

Gli esperti di BusinessTown spiegano:

“Assumere uno sviluppatore per costruire un bot di base è molto semplice e conveniente
… chatbots sono [anche] un mezzo conveniente di fornire una migliore esperienza del
cliente. Non prendono tempo da impiegati indaffarati e non costano molti soldi da
usare. ”

Con i chatbot, la tua azienda può funzionare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, senza dover
pagare un programma aggiuntivo per i dipendenti. Inoltre, i chatbot possono contribuire
a migliorare il coinvolgimento e la soddisfazione dei clienti in quanto le loro
esigenze e domande vengono risolte in qualsiasi momento, giorno e notte. Consulta
l’Impact List di Chatbots per verificare nel 2018 per trovare quello migliore per le
tue esigenze.

 

Ora è il momento di iniziare progetti che hanno più senso per la tua azienda. Seleziona
iniziative tecnologiche che ti aiuteranno a lavorare più velocemente e in modo più
efficiente, facilitando al tempo stesso i problemi che stai vivendo.

Quando si tratta della tua stagione intensa, sarai felice di avere il tempo di
apportare questi aggiornamenti ora – e anche i tuoi dipendenti ti ringrazieranno.

Questo 5 Nuove tecnologie per le piccole imprese sono importante! 

Possiamo anche dirlo che le Nuove tecnologie per le piccole imprese sono più di un aiuto, perché prendono tutto dall’inizio e seguono il ritmo.

Lug 31 18

L’impatto del classifiche su Google nella tua attività

tech
classifiche su Google

Le classifiche su Google hanno un enorme effetto sul successo del tuo business. Indipendentemente dal fatto che tu voglia o meno accettarlo.

Chi vuole pensare alle classifiche su Google quando ci sono tante altre cose su cui concentrarsi come proprietario di un’azienda?!

Classifiche su Google,La verità

Ma la verità è che le classifiche su Google possono essere uno strumento importante per aiutarti a raggiungere la concorrenza e garantire la posizione della tua azienda come settore leader. 

Invece di chiedere alle persone nella rubrica o in un grafico locale i consumatori utilizzano le ricerche per trovare ciò che vogliono. Scoprire nuovi prodotti e aziende e prendere decisioni di acquisto.

È molto raro che un’azienda cresca senza la presenza di Google. Nonostante le storie di business che hanno successo attraverso campagne virali sui social media.

Che ti piaccia o no, posizionare la tua attività su Google può avere un grande impatto sul tuo successo, sulla crescita e sull’adempimento dei tuoi obiettivi.

Gli effetti dell’essere in cima alla classifica su Google per il tuo settore possono fare una grande differenza nel tuo business, proprio come il calo dei risultati di ricerca può influire su di esso.

Chiamiamo tecniche di marketing cercando di migliorare l’ottimizzazione del ranking di ricerca in Google o in breve SEO.

Che Cosa Dici Che Un’impresa e la Chiave di Google?

Se domini le classifiche su Google, hai un vantaggio significativo rispetto ad altri siti web negli stessi risultati di ricerca. Cosa succede se sei sulla pagina due o tre? Solo il 4,8 percento delle persone guarda la seconda pagina. Migliorare il tuo posizionamento su Google è fondamentale per la tua attività.

La SEO ha bisogno di svolgere un ruolo nella pianificazione aziendale?

SEO (Search Engine Optimization) non riguarda più solo le parole chiave. Si concentra sull’identificazione dei bisogni dei tuoi potenziali clienti. Su come parlano dei loro problemi e bisogni, e su come mettere su internet il miglior business della tua attività. Questo per trasformare i tuoi visitatori in clienti.

L’utilizzo della SEO nella pianificazione aziendale. Può aiutarti a identificare prodotti e servizi per concentrarti sull’aumento della tua attività, prendere decisioni di acquisto e altro ancora.

Puoi utilizzare informazioni come la ricerca del traffico potenziale, le tendenze stagionali per avere una visione migliore del mercato e aiutarti a prendere decisioni informate sulla gestione della tua attività.

Lug 31 18

Trasformazione Digitale

tech
digital marketing

Trasformazione Digitale

La Trasformazione Digitale e’ il trend degli ultimi anni per tutte le aziende che devono aggiornarsi con la tecnologia per lavorare al meglio.

Trasformazione digitale indica quei cambiamenti associati con le applicazioni di tecnologia digitale, in tutti gli aspetti della società umana.

La trasformazione digitale può essere pensata come il terzo stadio nell’abbracciare le tecnologie digitali: competenza digitale → utilizzo digitale → trasformazione digitale, con utilizzo e abilità di trasformazione nell’informare la letteratura digitale.

Lo stadio della trasformazione significa che l’utilizzo digitale relativamente abilita nuovi tipi di innovazione e creatività in un particolare dominio. Invece che semplicemente supporta i metodi tradizionali.

Il altri termini, “transformazione digitale” può riferirsi al concetto di dematerializzazione dei documenti cartacei.
La transformazione digitale interessa sia i business individuali che interi segmenti della società, come i governi. le comunicazioni di massa, l’arte, la medicina e la scienza.
Nel novembre 2011, uno studio di tre anni condotto dal MIT Center for Digital. Business e Capgemini Consulting ha concluso che soltanto un terzo delle aziende a livello mondiale ha un reale ed effettivo programma di transformazione digitale.

Lo studio ha definito un “programma effettivo di trasformazione digitale” come un programma indirizzato a:
“Il cosa”: l’intensità delle iniziative digitali in azienda.

“Come”: l’abilità di un’azienda di padroneggiare i cambiamenti e ottenere risultati di business.

Il nuovo report del MIT Center for Digital Business e Capgemini Consulting del 2015 ha trovato che “i business digitali maturi sono focalizzati principalmente sull’integrazione delle tecnologie digitali, come social, mobile, analytics e cloud, nei servizi di transformare come il loro business opera.

I business meno maturi sono invece focalizzati nel risolvere problemi di business con soluzioni tecnologiche individuali.”

La trasformazione digitale è obbligatoria, ma in molti casi manca il personale per attuarla. Gli investimenti arrivano, ma non in tutte le aziende.

la transformazione digitale sta conquistando il vertice del mercato.

Lug 31 18

Digitalizzazione delle PMI

tech
digital marketing Digitalizzazione

E’ uscito il nuovo bando per la digitalizzazione delle PMI. Questo bando offre alle aziende un contributo sui 10 milla euro per aggiornare la loro azienda.

Digitalizzazione , Cos’è ?!

È una misura agevolativa per le micro, piccole e medie imprese che prevede un contributo, tramite concessione di un “voucher”, di importo non superiore a 10 mila euro. Questo importo sara’ finalizzato all’adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico.
La disciplina attuativa della misura è stata adottata con il decreto interministeriale 23 settembre 2014.

Cosa finanzia

Il voucher è utilizzabile per l’acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:
– migliorare l’efficienza aziendale;
– modernizzare l’organizzazione del lavoro, mediante l’utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;
– sviluppare soluzioni di e-commerce;
– fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;
– realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.
Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla pubblicazione sul sito web del Ministero del provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher adottato su base regionale.

Le agevolazioni

Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Come funziona

Con decreto direttoriale 24 ottobre 2017 sono state definite le modalità e i termini di presentazione delle domande di accesso alle agevolazioni.

E’ prevista, entro 30 giorni dalla chiusura dello sportello, l’adozione di un provvedimento cumulativo di prenotazione del Voucher, su base regionale, contenente l’indicazione delle imprese e dell’importo dell’agevolazione prenotata.

Nel caso in cui l’importo complessivo dei Voucher concedibili sia superiore all’ammontare delle risorse disponibili. Il Ministero procede al riparto delle risorse in proporzione al fabbisogno derivante dalla concessione del Voucher da assegnare a ciascuna impresa beneficiaria. Tutte le imprese ammissibili alle agevolazioni concorrono al riparto, senza alcuna priorità connessa al momento della presentazione della domanda.

Con decreto direttoriale 14 marzo 2018 l’iter amministrativo relativo all’assegnazione definitiva del Voucher e alla conseguente erogazione delle agevolazioni è stato modificato.

L’impresa iscritta nel provvedimento cumulativo di prenotazione, a seguito della realizzazione del progetto può presentare la richiesta di erogazione. Attraverso la stessa procedura informatica utilizzata per la presentazione della domanda, a partire dal 14 settembre 2018.

Il progetto deve essere ultimato non oltre 6 mesi dalla data di pubblicazione del decreto di assegnazione del Voucher di cui all’art. 4, comma 1, del decreto direttoriale 24 ottobre 2017 (decreto direttoriale 14 marzo 2018), quindi entro il 14 settembre 2018 e, comunque, la richiesta di erogazione deve essere presentata entro i successivi 90 giorni.